Descrizione Progetto

ALBANIA

Con l’inizio dei bombardamenti NATO sulla Jugoslavia il 24/03/1999 viene provocata un’accelerazione dell’esodo dei profughi dalla regione del Kosovo verso l’Albania.

Il governo italiano decide di intervenire con l’obiettivo di assistere c/a 25.000 profughi kosovari.

Il 28 Aprile viene aperto, dopo Kukes e Durazzo, il “villaggio delle regioni” a Valona con una tendopoli per 5200 profughi e un ospedale da campo dell’Associazione nazionale alpini dove per precedente convenzione, hanno prestato la loro opera quasi tutti i componenti del GCU con turni di 15-20 giorni.

Nell’ultimo turno come direttore dell’Ospedale da Campo era il prof. Evangelista che ha avuto il compito di inventariare tutto il materiale ( sanitario e logistico ) e donarlo a nome del governo italiano alle istituzioni sanitarie albanesi.

latitudine: 40° 28’ 18.768’’
longitudine: 19° 29’ 24.792’’

COORDINATE MAPPA

INSIEME FACCIAMO LA DIFFERENZA

Finché persistono povertà, ingiustizia e disuguaglianza, nessuno di noi può veramente riposare. Non ci vuole molto per cambiare una vita,
mettiti in contatto oggi e inizia a fare la differenza.

ENTRA NEL GCU
DONAZIONE